Corsi individuali

Adele Pardi

adelefotosito2_1136766805

Adele Pardi nasce a Milano nel 1987. Frequenta le medie e il liceo musicale annessi al Conservatorio di Trento e si diploma in violoncello nel 2008. Nel frattempo segue a Trento i corsi della Scuola di Teatro “Estroteatro”.

Nel febbraio del 2007 partecipa ad uno stage sulle maschere balinesi al Theatre du Soleil di Parigi. Sempre nel 2007 collabora alla produzione del CD dell’Orchextra Terrestre, orchestra multiculturale di cui fa parte come violoncellista e cantante.

Da settembre 2008 fa parte della compagnia teatrale “Macelleria Ettore – Teatro al kg” (Milano) che ha prodotto lo spettacolo “La porta aperta”, ispirato a“ Le muse orfane” di Bouchard, con la regia di Carmen Giordano. La compagnia ha portato lo spettacolo in varie città italiane.

Nell’estate 2010 vince una borsa di studio per partecipare come interprete vocale al C.E.T (Corso di perfezionamento sulla canzone) fondato da Giulio Rapetti (in arte Mogol) , esperienza che ripete l’anno successivo in veste di compositrice.

Sempre nel 2011 si iscrive al Triennio Accademico di Canto Jazz al Conservatorio F.A.Bonporti di Trento, dove studia con Barbara Raimondi/ Elisabetta Antonini (canto), Roberto Cipelli (Piano, Musica d’insieme), Robert Bonisolo (Musica d’insieme, tecniche d’improvvisazione) e Roberto Spadoni (Armonia, analisi, composizione, arrangiamento).

Al triennio jazz incontra il sassofonista Matteo Cuzzolin, con il quale crea un duo violoncello/pianoforte – sax e voce.
Con questa formazione vince il Festival Acustico 2012 e la possibilità di produrre il suo primo EP dal titolo “Regalami un’ora”.

Nell’estate 2012 partecipa come cantante-violoncellista nella big band del Conservatorio di Trento alla rassegna “Nonsolejazz”

Partecipa nel 2012 al Seminario estivo “Nuorojazz”, tenuto da Maria Pia de Vito e Elisabetta Antonini per la parte di canto, e vince la borsa di studio per la frequentazione del corso per l’anno successivo.

Il 15 settembre vince a Trento il Premio Pavanello – Giovani Cantautori 2012.

Nell’estate 2013 vince la borsa di studio per formare il gruppo dei Migliori Allievi di Nuorojazz 2013. Il gruppo (Seven Steps) si è esibito nel Festival Time in Jazz 2014 e ha aperto i concerti di Nuorojazz 2014 e del Piacenza Jazz Festival 2015. Nel dicembre del 2015 ha tenuto concerti nella rassegna “Andria in jazz” e “Natale nelle Grotte”, nelle Grotte di Castellana (Puglia).

Partecipa nell’ottobre 2013 alla finale della IX edizione del “PREMIO BIANCA D’APONTE – città di Aversa”, vincendo il Premio “Suoni dall’Italia – Produzioni musicali.

Dall’estate 2013 collabora con la cantautrice e dj romana Chiarastella Calconi nel suo nuovo progetto Kitchen Machine. Nato come duo, il progetto si propone anche come ensemble aperta che può girare con formazioni differenti, dal solo dj set e voce al duo femminile con elettronica e violoncello, lasciandosi la possibilità di variare musicisti e collaboratori. Il filo conduttore è la passione per la musica elettronica e la canzone d'autore. Il progetto Kitchen Machine è stato selezionato tra i 16 finalisti di Musicultura 2016.
Kitchen Machine ha prodotto l' EP “Kitchen Machine. Start!” e l' album “26, The plaza apartments, Venezia, Hawaii”

 

Dall’aprile 2014 collabora con la compagnia teatrale “B o r g o b o n ò”, come violoncellista cantante e compositrice delle musiche di scena dello spettacolo “In Ogni Caso Nessun Rimorso”, musiche che esegue dal vivo durante la messa in scena. Lo spettacolo è stato semifinalista al Premio Scenario 2013, al Bando Giovani Direzioni 2014 e al Festival Young Station 5. Nel 2019 ha vinto il Premio Attilio Corsini alla XI Rassegna Salviamo i Talenti organizzata dal Teatro Vittoria di Roma.

Nell’aprile 2016 si laurea con 110 e lode in canto jazz con la tesi PerDido, una riarmonizzazione moderna dell’ opera di H.Purcell Dido and Aeneas. La tesi si trasforma in un progetto originale e in un disco uscito nel 2019 per l'etichetta Barnum for Art di Max de Aloe.

Nel 2017 vince il Secondo Premio al Concorso M4NG con il duo Home about (Adele Pardi - voce e cello, Alessandro Pardi - voce e tastiere) con finale al Teatro Ristori di Verona.
Collabora spesso con la producer elettronica Noirêve (Janet Dappiano). Ha prestato la voce e il cello al suo EP Hesminè (Inri 2017) e ha suonato con lei ad Antiqua - Bolzano Festival 2018 nella Residenza Mariaheim sperimentando la rivisitazione di classici della musica barocca in chiave elettronica.
Collabora da otto anni con la compagnia teatrale “Il Teatro delle Quisquilie” con la quale ha all’attivo diverse produzioni di teatro musicale per ragazzi nel ruolo di cantante, attrice, violoncellista, compositrice e arrangiatrice. (Nella Vecchia Fattoria, La Vecchia Fattoria va in città, Una renna nella Vecchia Fattoria, Biancaneve, Intervista al Signor Lupo, Fuga da Auschwitz, Piantala Emma)

Collabora inoltre con il collettivo “Associazione culturale Il Vagabondo”, con il quale ha all’attivo due produzioni di teatro musicale: Shakespeare for dreamers e Alice in Wonderland, oltre a cantare come solista nel cd “Shakespeare for dreamers”, edito da Squilibri Editore, con la partecipazione straordinaria di Giovanni Sollima.

Nel 2018 si iscrive al Biennio di canto pop al Conservatorio F.A.Bonporti di Trento, studiando con Diego Caravano (canto), Stefano Pisetta (Musica d'insieme), Danilo Minotti (composizione e arrangiamento) e Stefano Scatozza (Armonia).

Nello stesso anno comincia la sua collaborazione con la compagnia teatrale Bottega Buffa CircoVacanti, per la quale compone le musiche dello studio - spettacolo Maria Stuarda (ispirato al copione teatrale di Dacia Maraini). Da questo lavoro sulle musiche di scena nasce il progetto musicale parallelo I'm a true star, in collaborazione con Stefano Artini (chitarra e Live Electronics) in cui il copione viene trasformato in canzoni e tappeti sonori in bilico tra musica acustica e musica elettronica. Il progetto vince il bando P.A.G. (Pergine Arte Giovane) 2020.

Dal 2019 entra a far parte del live tour del nuovo album Bionda e disperata di N.a.n.o., esibendosi tra le altre date a Suonidimarca 2019 aprendo il live de I Tre allegri ragazzi morti. Al progetto si affianca una versione in duo “Radice di N.a.n.o.” composto da Emanuele Lapiana (voce, tastiere, chitarre) e Adele Pardi (voce, violoncello e tastiere).

Nel luglio 2020 si laurea in Canto Pop con 110 e lode al Conservatorio F.A.Bonporti di Trento.

Insegna violoncello, coro, formazione e musica d’insieme al Cdm (Centro Didattico Musica Teatro Danza) di Rovereto.

 

 

 

 

DISCOGRAFIA

2007 CD Orchextra Terrestre (Cantante, violoncellista)

2013 EP Regalami un'ora (Cantante, violoncellista, compositrice, arrangiatrice)

2015 EP Kitchen Machine. Start! (Cantante, violoncellista, arrangiatrice)

2016 CD 26, The Plaza Apartments, Venezia, Hawaii (Cantante, violoncellista, compositrice, arrangiatrice)
https://open.spotify.com/album/28gczSKyU8QBjiXfX21o2k?si=9vFgI7SoR9yu-kwmx2-nGw

2016 CD Shakespeare for dreamers (Cantante) – Squilibri Editore
https://open.spotify.com/album/7FrbPla98xBmjrjnRn89AS#upsell

2019 CD PerDido (Cantante, violoncellista, compositrice, arrangiatrice) – Barnum for Art https://open.spotify.com/album/7mE6iYZ9zn4vjxWIHDW3U5

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.